Monthly Archives: maggio 2013

Ospedali, in quelli lombardi il maggior numero di infortuni (2006-2010)

Continua l’analisi dei dati relativi agli infortuni negli ospedali, così come sono presentati dalla Pubblicazione 2012 dell’Inail. Nel periodo 2006-2010 si rileva una diminuzione degli infortuni pressoché generalizzata al Nord (7.770, il 50% del totale) e al Sud. Tra le regioni spicca per il più alto numero di denunce la Lombardia con 4.489 casi (pari a poco meno del 30% del totale), a seguire la Toscana (2.279 casi) e il Lazio (1.405). Nell’ultimo anno preso in considerazione si rilevano incrementi più significativi in Toscana (18%), Umbria (18,9%) e Marche (24,8%)  e forti riduzioni invece in Sicilia che passa da 1.104 a 425 casi.   Per giorno di accadimento, negli ospedali ma in tutti gli altri settori produttivi, è il lunedì quello con un maggior numero di denunce (18,6%).   Rispetto all’ora di accadimento si nota una tendenziale concentrazione degli eventi infortunistici nelle ore del mattino: dalle sette alle undici  il 27% degli infortuni (tra le otto e le nove 1.200 denunce), seguono le ore della pausa pranzo (per lo più incidenti in itinere) tra le tredici e le quindici con oltre il 12% dei casi.     Se si valutano le conseguenze dell’infortunio e la natura della lesione i dati riportano